Lifestyle

5 film di Natale alternativi

Gremlins Natale
Send to Kindle

Natale! Il periodo dei regali, degli auguri, dei buoni propositi e dei filmoni guardati stravaccati sul divano, lasciando che la digestione dell’immancabile cenone pantagruelico faccia il proprio corso. Cosa c’è di meglio, dopo le abbuffate delle festività, di guardarsi un bel film classico e natalizio davanti al caminetto acceso? Un film d’animazione come Fantasia di Walt Disney, ad esempio, o qualche vecchio classico che da bambini, per un motivo o per l’altro, compariva sempre in tv in questo periodo come Mary Poppins, oppure uno dei tanti cinepanettoni all’italiana che tanto successo riscuotono ai botteghini, o ancora qualche altro classico infarcito di buoni sentimenti e spirito natalizio. Non vi sentite già più buoni? No? Benissimo, era la risposta che ci aspettavamo! Se siete tra coloro che ai buoni propositi immancabilmente disattesi preferiscono una sana dose di realismo (nero) o un immaginario gotico o futuristico, abbiamo i suggerimenti che fanno per voi: delle pellicole che incarnano sì lo spirito natalizio per un motivo o per l’altro, ma che lo fanno in maniera particolare. Ecco a voi 5 film di Natale alternativi scelti per voi!

Batman
Se non siete dei grandi fan di Babbo Natale e se il presepe non vi scalda particolarmente il cuore, potete sempre trovare un eroe alternativo da attendere: magari non porterà regali, ma sicuramente saprà trasmettere emozioni. Che ne dite di Batman, per esempio? Certo non ha la barba bianca e le renne al seguito, ma in compenso si aggira per la città (Gotham City) con un’auto avveniristica come la Batmobile e si avvale di strumenti iper tecnologici. Natale potrebbe essere il periodo giusto per rendere omaggio all’uomo pipistrello, andando a rivedere i film a lui dedicati, partendo magari dai due diretti da Tim Burton, registra dark per definizione, e finendo con la riuscitissima trilogia firmata da Christopher Nolan. Batman – Il Ritorno, in particolare, il secondo realizzato da Burton in cui Batman dovrà vedersela col Pinguino interpretato da Danny DeVito, gode proprio di un’ambientazione natalizia, con tanto di albero di Natale municipale attorno al quale ruotano alcuni degli eventi principali del film.

Rocky IV
Il primo Rocky è certamente il più famoso (e riuscito) della serie, ma dopo di esso il più celebre ed iconico è forse il IV. Pubblicato nel 1985, in un periodo in cui la Guerra Fredda era al suo apice (e in tutto il film, ovviamente di produzione americana, il richiamo alla contrapposizione con l’est comunista è costantemente presente), il film racconta dello scontro di Rocky e il campione sovietico Ivan Drago, una sfida epica e significativa che avrà luogo in URSS proprio il giorno di Natale. Nelle scene finali, una volta conclusosi il combattimento, la pellicola si lascia anche andare ai buoni sentimenti di cui sopra, proponendo un retorico discorso finale del vincitore che lascia presagire un futuro di speranza. Anche in questo caso lo spettro della Guerra Fredda si ripropone in maniera forte.

Gremlins
Chi non vorrebbe ricevere come regalo di Natale un grazioso animaletto peloso, dall’aspetto mite e capace anche di canticchiare? Un animale curioso, un Mogwai, da accudire e coccolare, stando bene attenti a rispettare poche regole ferree: mai esporlo alla luce, mai bagnarlo, mai dargli da mangiare dopo mezzanotte. Cosa succederebbe se venissero violate le regole, vi chiederete? Beh, gli innocui Mogwai diventerebbero degli aggressivi e ben meno carini Gremlins! È proprio attorno a questa idea che si sviluppa il film Gremlins, una commedia fantastica con venature horror uscita nel 1984 e diventata subito un cult. Il film mescola in maniera perfetta due generi apparentemente antitetici come commedia e horror e, come accennato, è ambientato nel periodo natalizio – e una delle sue caratteristiche è proprio lo spirito dissacratorio che assumono gli eventi (con tanto di alberi di Natale infestati dalle creature verdi e uomini vestiti da Babbo Natale smembrati!)

Brazil
Scena iniziale: clima natalizio, una famiglia che guarda la tv (una riproposizione del ‘Canto Di Natale’), il bambino che si preoccupa di come Babbo Natale possa arrivare se la casa non ha un camino da cui possa scendere… quando all’improvviso fa irruzione una squadra speciale di polizia che rapisce il padre. La scena introduce bene lo spettatore a quello che è il cuore della pellicola: una commedia nera, ambientata in un ipotetico futuro distopico e orwelliano. I riferimenti natalizi non si fermano qui e compaiono durante tutto il film (uscito nel 1985), che tra le altre cose si presenta come una metafora del consumismo sfrenato (e quale periodo dell’anno lo incarna meglio del Natale?) e un’evocazione di futuri regimi dispostici, ma apparentemente patinati e tranquillizzanti. Un capolavoro, sicuramente uno dei migliori lavori del registra Terry Gilliam al di fuori dei Monty Python.

Nightmare Before Christmas
Abbiamo iniziato con Tim Burton e chiudiamo con Tim Burton: chi non ha mai visto questo suo film del 1993 ha il dovere di rimediare subito! Si tratta di un film d’animazione realizzato in stop motion nel quale il protagonista, l’irresistibile Jack Skeletron, cerca di far comprendere agli abitanti del paese di Halloween quale sia lo spirito del Natale. La pellicola, giudicata inizialmente troppo dark e paurosa per poter piacere ai bambini, fu un successo colossale sia di critica, sia di pubblico e venne accolta benissimo non solo per la realizzazione ineccepibile a livello tecnico (graficamente è ancora oggi un lavoro da ammirare), ma anche per la sua intrinseca originalità. Col passare degli anni, The Nightmare Before Christmas è rimasto un caposaldo del genere e non poteva che essere nella nostra classifica dei film di Natale alternativi!

E voi, quali altri film di Natale alternativi consigliereste? Nell’attesa, potete dare un’occhiata a una selezione di merchandise di film che trovate su EMP!

[empart]319862[/empart][empart]268116[/empart]