Approfondimenti

Tutto quello che c’è da sapere su Fallout 4

Fallout 4
Send to Kindle

Sono passati ben 7 anni dall’ultimo capitolo della saga, ma finalmente un altro titolo storico nel campo dei videogiochi è tornato: è infatti uscito Fallout 4, il gioco di ruolo ambientato in un futuro post-apocalittico che ha attirato le attenzioni dei giocatori fin dalla sua prima apparizione nel 1997. Ad occuparsi dello sviluppo del titolo è ancora una volta la Bethesda, che già si era occupata del capitolo precedente e che vanta nel proprio portfolio titoli capisaldi del genere come Elder Scrolls.

Perché si tratta di un titolo tanto atteso? Andiamo a vedere tutto quello che c’è da sapere su Fallout e su Fallout 4!

Storia e ambientazione
La serie è ambientata negli USA in un futuro post apocalittico. In una realtà alternativa a quella che conosciamo, nella quale i transistor non sono stati inventati, il progresso scientifico basato sull’energia nucleare porta genera una serie di guerre e crisi energetiche che sconvolgono il mondo conosciuto, fino a portare alla “Grande Guerra” dell’anno 2077 con intenso lancio di testate nucleari che finiscono per devastare completamente la Terra e causare la decimazione della razza umana. Il governo statunitense, qualche decennio prima si era preparato all’evenienza e aveva dato inizio alla costruzione di una serie rifugi antiatomici chiamati “Vault” per difendere la popolazione (e non solo per questo scopo). Solo 122 furono completati ed è in questo scenario che si svolgono gli avvenimenti. L’ambientazione fu ispirata sia dalla fantascienza di metà anni ’50 sia da film quali la serie Mad Max: da qui deriva l’immaginario post-atomico e l’ampio utilizzo di tecnologie retro-futuristiche. Lo stesso Vault Boy, la mascotte del gioco e icona della Vaut-Tex corporation responsabile della costruzione dei vari Vault, è realizzato in stile anni ’50. Nel caso di Fallout 4, gli avvenimenti si svolgono a Boston, 200 anni dopo la Grande Guerra, pressapoco nello stesso periodo in cui era ambientato il capitolo precedente.

Gameplay
Fallout è un gioco di ruolo, che combina anche alcuni elementi di azione e sparatutto, per cui il giocatore ha la possibilità di scegliere l’approccio più congeniale per progredire. Il tutto si basa sull’esplorazione della mappa e il completamento di varie quest che si presentano durante il gioco. Proprio per favorire questa varietà di approcci, Fallout fin dagli esordi presenta un sistema chiamato V.A.T.S. che consente di fermare il tempo e prendere la mira su più bersagli in modo da poter mirare a specifiche parti del corpo, sistema che in questo nuovo capitolo sembra essere stato ulteriormente migliorato, stando alle dichiarazioni degli sviluppatori. L’innovazione maggiore però risiede nella possibilità di costruire oggetti, armi, armature e addirittura case e interi villaggi volendo – un sistema di crafting ampliato e reso centrale rispetto al passato.

Personalizzazione
Un altro degli aspetti che contraddistinguono Fallout è la creazione del personaggio. Il gioco infatti ha introdotto un proprio sistemato chiamato S.P.E.C.I.A.L. che prende in considerazione 7 caratteristiche fondamentali: forza, percezione, resistenza, carisma, intelligenza, agilità, fortuna. All’inizio i giocatori dovranno creare il proprio personaggio attribuendogli dei punteggi da 1 a 10 per ciascuna caratteristica. Sebbene proseguendo nel gioco ci sia modo di personalizzare ulteriormente i propri personaggi acquisendo nuove abilità o migliorandone alcune, questa prima scelta è fondamentale poiché influirà sul prosieguo del gioco, ad esempio sulla possibilità di sfruttare il sistema V.A.T.S. in maniera efficace.

Il video trafugato
L’attesa per il gioco era altissima sia prima dell’annuncio ufficiale (arrivato a metà giugno durante la fiera E3 di Las Vegas), sia dopo. Tant’è che durante il Gamescom 2015, la più importante fiera di videgiochi in Europa, si verificò anche un imprevisto: durante una presentazione solo per addetti ai lavori, fu proiettato un video che mostrava diversi minuti di gameplay del gioco. A quanto pare il video venne ‘rubato’ registrando la proiezione che ne venne fatta, ma l’autore, per non incappare subito in un caso di violazione del copyright, decise di caricarlo non su una delle classiche piattaforme, bensì… su un famoso sito dedicato ai video a luci rosse. Il video riuscì a totalizzare centinaia di migliai di visualizzazioni prima che venisse scovato e rimosso con successo.

Bene, ora siete pronti a gettarvi nell’avventura! Non prima di aver dato un’occhiata al nuovo merchandise di Fallout che trovate in vendita su EMP!

[empart]319802[/empart][empart]323210[/empart]
[empart]323214[/empart][empart]323212[/empart]
[empart]323208[/empart][empart]323213[/empart]