Approfondimenti

Trainspotting: le cinque scene cult della pellicola del 1996

Send to Kindle

È uscito lo scorso 23 febbraio nelle sale cinematografiche il tanto atteso ritorno di Rent Boy, Spud, Franco e Sick Boy, protagonisti di T2 Trainspotting 2. A vent’anni di distanza dal fortunato primo capitolo, i personaggi nati dalla penna di Irvine Welsh – lo scrittore che ha realizzato l’omonimo romanzo cui il film è ispirato -sono pronti a riportare in scena le avventure di un gruppo di tossicodipendeti di Edimburgo, sulle note sghembe di Lust For Life di Iggy Pop. Il film è diretto ancora da Danny Boyle e il cast è lo stesso della prima pellicola: Ewan McGregor (Rents), Robert Carlyle (Franco), Ewen Bremner (Spud) e Jonny Lee Miller (Sick Boy). Anche per questo film l’ispirazione nasce da un romanzo di Welsh, questa volta si tratta di Porno (2002).


L’incipit del film è offerto dal ritorno a Edimburgo di Mark Renton, a distanza di vent’anni dalle vicende narrate in Trainspotting. Giunto nella città teatro della sua vita spericolata, Mark passa a salutare i compagni di una volta: Daniel “Spud” Murphy, è ancora alle prese con la sua dipendenza con l’eroina, sua moglie Gail (Shirley Henderson) e il loro figlio Fergus. Intanto Simon “Sick Boy” Williamson si divide in due, gestendo un pub a Leith (lasciatogli in eredità dalla zia) e coltivando cannabis nel suo seminterrato, mentre Francis “Franco” Begbie è in carcere e sta scontando una pena di 25 anni di reclusione. Le riprese sono iniziale nella primavera del 2016 e di seguito è disponibile il trailer del film.


Uno spaccato di vita tossica che ritorna, dunque, al cinema per rinverdire il culto di personaggi divenuti ormai iconici grazie alle loro (dis)avventure che riviviamo in questa speciale Top 5 delle migliori scene tratte da Trainspotting, pellicola del 1996.

 1. Scena di apertura

Lust for Fife, brano di Iggy Pop. Un monologo di Mark Renton che introduce i protagonisti del film e lascia intendere la cifra stilistica del film. “Scegliete la vita”, un invito che suona strano se a pronunciarlo è chi cerca nella droga una via d’uscita proprio dalla vita. Questa l’introduzione, questo è Trainspotting.


2. Il peggior bagno in Scozia

Quando scappa, scappa. E non si va troppo per il sottile, non ci si ferma a ragionare troppo sulla pulizia e l’igiene dei bagni dei locali pubblici. Attenti, però, anche i luoghi più ameni possono riservare “strane” quanto “piacevoli” sorprese.


3. Rissa in un pub

Collerico, millantatore, attaccabrighe. Questo è Bebgie, e questa la scena in cui mettere in mostra tutte le sue doti.


4. Il colloquio di lavoro di Spud

Spud è costretto a presentarsi per un colloquio di lavoro, stando attendo a non insospettire troppo l’ufficio collocamento per non perdere il sussidio. Basterà un piccolo aiuto od otterrà l’effetto contrario?


5. Metodo di disintossicazione di Mark Renton

Disintossicarsi. Combattere la dipendenza dall’eroina con il metodo infallibile Sick Boy. La volontà non manca di certo al giovane Mark. Un così grande dispendio di voglia e mezzi produrrà il beneficio sperato?


Non potevamo non inserire la scena con la quale si conclude il film, che permette di capire perché Mark lascia i suoi amici, si trasferisce ad Amsterdam per ricominciare una nuova vita, chiudendo, così, il monologo d’apertura.


Tutto il merchandise legato ai film di successo su EMP Mailorder Italia.

[empart]339163[/empart][empart]319867[/empart]
[empart]328049[/empart][empart]323554[/empart]
[empart]328737[/empart][empart]340581[/empart]