Approfondimenti

The Walking Dead: le 5 cose da sapere sulla settima stagione

Send to Kindle

A poco più di un mese dal ritorno sul piccolo schermo, facciamo il punto della situazione su ciò che ci aspetta nella prossima stagione di The Walking Dead. La settima stagione del serial targato AMC si presenta come una delle più intense e violente mai viste, un ritorno alle origini che vedrà i Vaganti ritagliarsi un ruolo nuovamente importante e non più come semplice contorno a una narrazione che trovava negli umani stessi la vera minaccia. Per il gruppo di superstiti di cui seguiamo le avventure, quindi, la situazione si fa davvero calda visto che farà la sua comparsa anche un altro brutale antagonista.

Prima di lanciarci in un’analisi di quello che ci attende nella settima stagione, ecco l’ultimo promo diffuso.


1. Dove eravamo rimasti?

Il finale della sesta stagione ci ha lasciati con uno dei cliffhanger più devastanti della storia della televisione, cliffhanger che ci ha accompagnati per tutto questo tempo con congetture, soffiate, indiscrezione e quant’altro. Chi cadrà sotto i colpi di Lucille, la mazza ricoperta di filo spinato di Negan (Jeffrey Dean Morgan)? Negli ultimi minuti di L’Ultimo Giorno sulla Terra, infatti, i Salvatori, un gruppo spietato di superstiti che risponde agli ordini di Negan, hanno condotto Rick (Andrew Lincoln), Carl (Chandler Riggs), Sasha (Sonequa Martin-Green), Eugene (Josh McDermitt), Aaron (Ross Marquand), Abraham (Michael Cudlitz), Michonne (Danai Gurira), Glenn (Steven Yeun), Rosita (Christian Serratos) e Daryl (Norman Reedus) al cospetto del loro capo. Qui Negan inizia una conta per stabilire chi sarà la vittima designata, la vita che si spegnerà sotto i colpi della sua inseparabile Lucille.

The Walking Dead Finale Sesta Stagione


2. Chi morirà?

In questi mesi è sembrato di rivivere un tormentone degno di Twin Peaks, serie TV degli anni ‘90 di David Linch: chi ha ucciso Lara Palmer? Chi cadrà sotto i colpi di Negan? A dispetto degli altri anni la produzione è stata molto più accorta nel non lasciar trapelare alcun indizio che potesse distruggere la palpitante attesa intorno a questo grande interrogativo. AMC ha diffuso una carrellata di promo che ripercorrono il cammino dei singoli personaggi nelle precedenti stagioni. Non sappiamo quanto queste scene possano considerarsi degli indizi o semplicemente dei diversivi. E anche questa volta non possiamo prendere in considerazione fumetto scritto da Robert Kirkman, cui la serie TV si ispira, in quanto, come già successo in passato, tante sono le divergenze che abbiamo registrato nel corso degli anni.

Per la cronaca la vittima nel fumetti è Glenn. E questa soluzione permetterebbe a Maggie di intraprendere un percorso di crescita e maturazione che dovrebbe trasformarla nella controparte maschile di Rick, come lui stesso spera che accada. In un intervista sibillina, l’attore Michael Cudlitz (Abraham) si è lanciato in alcune anticipazioni da prendere con le molle visto che non è chiara la loro natura (gli è scappato lo spoiler o è l’ennesimo tentativo di sviare gli indizi?). In pratica Culditz faceva notare come nel fumetto Abraham muoia prima che Negan compaia sulla scena, lasciando intendere che un interazione tra i due personaggi non c’è mai stata. E quindi, sarà proprio Abraham a morire o l’inedito rapporto tra i due permetterà di sviluppare nuove interessanti dinamiche?

Guardando attentamente i promo, però, appare un’altra possibilità da non scartare così facilmente. E se a morire fosse Carl? Il figlio di Rick è cresciuto e, come afferma lo stesso Negan sul finale della scorsa stagione, sta sviluppando un’indole aggressiva e violenta. Potrebbe essere lui la vittima di Negan il quale vuole eliminare un potenziale avversario. A supporto di questa suggestiva possibilità la frase che Michonne rivolge a Rick:

Ci sono ancora io, troveremo un modo.

Inutile lanciarsi in arditi ragionamenti, non ci resta che attendere il 24 ottobre.

The Walking Dead Finale Sesta Stagione Rick


3. Una stuzzicante prospettiva

In questi mesi i due attori Norman Reedus (Daryl) e Jeffrey Dean Morgan (Negan) sono stati visti spesso inseme sul set in Georgia. Questo a fatto nascere una teoria: Daryl sopravvive a Lucille ma viene preso come prigioniero da Negan. Visto che spesso la serie TV ribalta le vicende del fumetto, è probabile che il frequente rapporto tra Carl e Negan si trasformi in un legame Negan/Daryl. Ma anche qui, ci muoviamo nel campo minato delle speculazioni.

Una foto pubblicata da norman reedus (@bigbaldhead) in data:


4. Ecco il Regno di Ezekiel

Nella sesta stagione, dunque, abbiamo scoperto che ci sono altre comunità di superstiti oltre a quella che si è stabilita ad Alexandria. I Salvatori, che rispondono a Negan, non sono gli unici che incontreremo in questa nuova stagione visto che Jesus aveva parlato con Rick anche un’altra comunità con la quale è in affari. Si riferiva al Regno, e il suo regnante è Ezekiel. Il personagio è interpretato dall’attore Khary Payton e ad accompagnarlo nella gestione della sua città troviamo la tigre Shiva. Rick si rivolgerà a lui per fare un fronte comune contro Negan, ma ci si può fidare di un personaggio che va in giro con una tigre?

twd-7-ezekiel-shiva


5. E venne il giorno dei Cinghiali Zombie

Come se non bastasse il ritorno dei Vaganti, di Negan, Ezekiel e Shiva ecco prorompere sulla scena di Cinghiali Zombie. Non solo gli umani, quindi, vengono infettati da questo virus ma anche il mondo animale si trasforma in esseri costantemente affamati di sangue e carne fresca.

twd-7-cinghiali-zombie


Ricordiamo che la settima stagione di The Walking Dead tornerà sugli schermi il prossimo 24 ottobre.Tutti i prodotti The Walking Dead su EMP Mailorder Italia.

[empart]322024[/empart][empart]329374[/empart]
[empart]332297[/empart][empart]324673[/empart]
[empart]331467[/empart][empart]324668[/empart]