Approfondimenti

Lego e i videogiochi: speciale Lego Marvel’s Avengers

lego marvel avengers
Send to Kindle

Qualche anno fa, era il 2013 per la precisione, la Lego pubblicò l’ennesimo capitolo della sua fortunata serie di videogiochi, chiamato Lego Marvel’s Superheroes. Come si può intuire dal titolo, si trattava di un’avventura totalmente targata Marvel, nella quale il giocatore poteva decidere di impersonare quasi tutti i supereroi (e i cattivi) creati dall storica casa editrice di fumetti statunitense. Il 28 gennaio sarà la volta del secondo capitolo, intitolato Lego Marvel’s Avengers, ispirato stavolta ai vari film prodotti finora all’interno del Marvel Cinematic Universe. Probabilmente ‘ispirato’ è un termine riduttivo, considerato che il gioco includerà moltissime scene e battute, con tanto di audio originale, tratte da vari film (dai due Avengers ai due film dedicati a Capitan American, da Iron Man 3 a Thor: The Dark World, per un totale di sei pellicole) e diventate iconiche… ovviamente rielaborate in chiave Lego e intrise di quell’umorismo che ha sempre contraddistinto la serie.

Di cosa si tratterà, in sostanza? Come sempre, quando si parla di franchise legati al cinema, si tratterà di un gioco d’azione/avventura con puzzle da risolvere, grandi mondi aperti da esplorare e combattimenti da affrontare. Ci saranno circa un centinaio di personaggi giocabili, inclusi ovviamente tutti gli eroi delle pellicole e alcuni personaggi di Agents Of S.H.I.E.L.D., con la partecipazione straoridnaria di Stan Lee: il leggendario autore infatti, che recita dei cameo in diversi film, sarà presente in una propria esclusiva versione di supereroe chiamato Iron Stan! I personaggi poi avranno delle abilità specifiche e potranno anche utilizzarle in team con altri. Il tutto disponibile, come si diceva, da fine gennaio su tutte le piattaforme!

legomarvelavengers

Da dove nasce questa passione della Lego per i videogiochi? Ebbe inizio tutto a fine anni ’90 con la pubblicazione del primo Lego Island, un action/adventure con una forte componente umoristica nel quale il giocatore doveva affrontare delle missioni vestendo i panni di vari personaggi. Grazie al successo di pubblico e critica, Lego iniziò a pubblicare sempre più videogiochi ispirati ai vari temi delle proprie linee di mattoncini da costruzione.Non si trattava solamente di giochi d’azione, ma di generi differenti: dagli strategici alle simulazioni, dai giochi di corsa fino ai platform più classici, senza dimenticare i giochi ritmici (Lego Rock Band). Il grande successò però arrivò quando la Lego iniziò ad affiancare al proprio marchio anche quello di grandi franchise, specialmente cinematografici: da Harry Potter a Indiana Jones, da Batman a Star Wars. A testimonianza dell’ottimo riscontro avuto, basti ricordare che finora sono stati pubblicati circa 60 videogame, con una media di 3 all’anno! Tutti successi? Non esattamente. Se è vero che la maggior parte ha goduto dei favori della critica, alcuni si sono rivelati non altezza e si sono meritati critiche. I più bersagliati in assoluto finora sembrano essere Lego Batman 3: Beyond Gotham, Lego The Hobbit e Lego Indiana Jones 2: The Adventure Continues che non hanno saputo convincere fino in fondo. Vedremo se Lego Marvel’s Avengers saprà proseguire sulla rotta giusta!

Quali sono i videogiochi Lego che avete apprezzato maggiormente e quelli che invece proprio non vi sono piaciuti?

[empart]299994[/empart][empart]299384[/empart]
[empart]323332[/empart][empart]311878[/empart]
[empart]324422[/empart][empart]311506[/empart]