Approfondimenti

Guardiani della Galassia: la storia editoriale del gruppo spaziale di casa Marvel

Send to Kindle

Il conto alla rovescia volge ormai al termine e sempre meno giorni mancano all’uscite in tutte le sale cinematografiche del secondo film dedicato ai Guardiani della Galassia. Arriva il prossimo 25 aprile, infatti, la nuova pellicola diretta da James Gunn incentrata sulle avventure del gruppo di improbabili eroi spaziali composto da Star-Lord, Gamora, Drax, Rocket Raccoon, Baby Groot, Yondu, Nebula e Mantis, pronti a salvare nuovamente l’universo. La quindicesima pellicola del Marvel Cinematic Universe, prodotta da Marvel Studios e distribuita da Walt Disney Studios Motion Pictures, vuole bissare l’enorme successo raccolto dalla precedente, riportando sulla cresta dell’onda questa stramba squadra. Un gruppo, i Guardiani, che, come avremo modo di scoprire in questo nuovo appuntamento, sta raccogliendo tanti responsi entusiastici a dispetto di una storia editoriale recente e che, per tanti anni, li ha visti relegati in secondo piano.

Prima di scoprire le letture consigliate, però, lasciamoci trasportare dall’ultimo elettrizzante trailer sulle note del brano “The Chain” dei Fleetwood Mac.


In questo nuovo approfondimento dedicato a Star-Lord e soci ripercorriamo gli albi più significativi dei Guardiani della Galassia, dai loro esordi e fino ai giorni nostri. Allacciate le cinture, si parte!

1. La prima apparizione

I Guardiani della Galassia sono stati creati da Arnold Drake (testi) e Gene Colan (disegni), e il loro esordio editoriale risale al gennaio del 1969, sulle pagine di Marvel Super-Heroes (Vol. 2) # 18. In questa prima parte della loro esistenza su carta le loro apparizioni sono sporadiche e manca una serie che raccolga le loro avventure. Inoltre, il gruppo è composto da tutt’altri personaggi rispetto a quelli che conosciamo oggi. I membri originali sono: il Maggiore Vance Astro, Martinex T’Naga, Capitan Charlie-27, Yondu Udonta (l’unico che ritroviamo nel film), ai quali si aggiungono, dopo la guerra contro i Badoon, Starhawk e Nikki.

In Italia queste prime avventure sono state pubblicate da Panini Comics in un volume intitolato Guardiani della Galassia: I Vendicatori del Futuro, contenente i numeri originali Marvel Super-Heroes #18, e Marvel Presents #3/12


2. Gli anni ‘90

Per oltre vent’anni dalla loro creazione, i Guardiani hanno vissuto di sporadiche apparizioni, relegati a un ruolo di comparsa. Un primo tentativo di conferire nuova linfa a questo gruppo prese vita agli inizi degli anni ’90, con una serie omonima che si interrompe dopo la pubblicazione del numero 62. Artefici di questa “rinascita” gli autori Jim Valentino (testi e disegni) e successivamente Michael Gallagher. Niente di imprescindibile sotto l’aspetto narrativo.

In Italia gran parte di questa produzione è ancora inedita, visto che agli inizi degli anni ’90 sono stati pubblicati solo i primi venticinque numeri della serie dalla casa editrice Play Press.


3. La rinascita del terzo millennio

La vera svolta arriva ne 2008, in un progetto a più ampio respiro della Marvel volto a riprendere personaggi “galattici”. In quest’ottica va letto il grande affresco narrativo che risponde al nome di Annihilation: Conquest, crossover seguito di un altro precedente evento (Annihilation) in cui compare una nuova incarnazione della squadra. Artefici di quella che può essere considerata una vera e propria rinascita sono Dan Abnett e Andy Lanning. La squadra è composta da Star-Lord, Adam Warlock, Drax il distruttore, Gamora, Phyla-Vell, Rocket Raccoon, Groot, Mantis e il cane super-intelligente Cosmo.

La serie riscuote un discreto seguito e viene coinvolta in altri due crossover galattici: War of Kings e Realm of Kings. In Italia queste avventure sono state pubblicate da Panini Comics in volumi che raccolgono il ciclo di storie di Dan AbnettAndy Lanning, Paul Pelletier, Brad Walker e Wes Craig.


4. La consacrazione definitiva

Nel secondo decennio del XXI secolo Marvel ha lanciato, con frequenza quasi annuale, iniziative editoriali volte a offrire ai lettori nuovi team creativi che apportassero un taglio diverso alla narrazione, e presentassero storie più fresche e appetibili. In questa iniziativa ribattezzata Marvel NOW!, grandi riscontri – di critica e pubblico – ha racconto la serie Guardiani della Galassia, scritta da Brian Michael Bendis per i disegni di Steve McNiven e Sara Pichelli. La squadra è composta dai personaggi che abbiamo ammirato nella prima omonima pellicola, ai quali, nel corso delle pubblicazioni di sono aggiunti Angela (originaria apparsa nella serie di Image Comics, Spawn), Iron Man, Capitan Marvel (Carol Danvers) e Venom (Flash Thompson).

In Italia queste avventure sono pubblicate da Panini Comics. È possibile recuperare la prima parte del di Bendis in volumi cartonati oppure negli albi mensili spillati. In edicola e fumetteria, continua, invece, la pubblicazione della serie regolare dedicata ai Guardiani e le tante serie con protagonisti Gamora (con i disegni del nostrano Marco Checchetto), Drax (scritta dall’ex wrestler CM Punk), Rocket Raccoon e Groot.


Ricordiamo che Guardiani della Galassia Vol. 2 arriverà nelle sale cinematografiche italiane il prossimo 25 aprile. Tutto il merchandise dei Guardiani della Galassia su EMP Mailorder Italia.